“La Polis greca come modello di educazione” Analisi dei concetti e delle caratteristiche principali del pensiero politico-filosofico greco del V secolo a.C.

Ad Atene infatti, il valore più importante di cui godevano i cittadini era la libertà, non trascurando i pubblici affari. È stato insegnato a loro ad avere rispetto per il prossimo e soprattutto per coloro che ricoprivano cariche pubbliche come i magistrati, ed è stato insegnato loro a rispettare le leggi. Citando il Discorso di Pericle, Atene fu considerata la scuola dell’Ellade e la città rappresentata in chiave pedagogica, era il centro del potere economico, militare e culturale di tutto l’occidente. Durante il periodo democratico, ad Atene i cittadini di qualunque condizione sociale, potevano partecipare alla vita pubblica della comunità. Nella città il vero centro della vita pubblica era l’Agorà, la piazza centrale della polis, nella quale il popolo si riuniva per discutere di affari privati oppure per le riunioni religiose e politiche.

Questo articolo è stato pubblicato in Cat da Cecilia Pallotta . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Cecilia Pallotta

Sono Cecilia Pallotta, ventisei anni Diplomata presso il Liceo Socio psicopedagogico E. Montale ed Educatrice Laureata in Scienze dell'Educazione con votazione 100/110 presso l'Università degli studi di Roma Tre. Attualmente specializzanda in Scienze Pedagogiche nella stessa Università. Ho svolto un periodo di osservazione presso uno studio di logopedia e svolgo attività di doposcuola per ragazzi delle scuole elementari e medie. Da molti anni studio pianoforte e canto. Scrivo articoli di approfondimento pedagogico e filosofico presso questa rivista.