La pedagogia dell’espressione e il teatro Shakespeariano

Il 3 novembre 2020, il sindaco di Roma Virginia Raggi e la Fondazione Silvano Toti Globe Theatre hanno voluto intitolare il teatro proprio a Gigi Proietti in onore del suo lungo lavoro di ricerca e di spettacolo che ha condotto da molti anni fino ad ora. Tra le tante opere artistiche realizzate in questi anni dall’attore ci sono Romeo e Giulietta, Sogno di una Notte di Mezza Estate, Amleto, Molto rumore per nulla, Marco Antonio e tante altre.

William Shakespeare (1564- 1616).
Questo articolo è stato pubblicato in Antropologia, Arte, Attualità, Filosofia, Pedagogia e Didattica, Storia e contrassegnato come da Cecilia Pallotta . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Cecilia Pallotta

Sono Cecilia Pallotta, ventisei anni Diplomata presso il Liceo Socio psicopedagogico E. Montale ed Educatrice Laureata in Scienze dell'Educazione con votazione 100/110 presso l'Università degli studi di Roma Tre. Attualmente specializzanda in Scienze Pedagogiche nella stessa Università. Ho svolto un periodo di osservazione presso uno studio di logopedia e svolgo attività di doposcuola per ragazzi delle scuole elementari e medie. Da molti anni studio pianoforte e canto. Scrivo articoli di approfondimento pedagogico e filosofico presso questa rivista.